5 enoteche in zona ex-Fiera | Milano

a&co-enoteca-milano

La zona dell’ex -Fiera, quella compresa tra Amendola e Pagano, è da sempre vocata alla ristorazione. Da anni è un punto di riferimento per la movida milanese e offre diverse alternative per chi vuole degustare del buon vino. Ecco 5 indirizzi da segnare immediatamente!

WineTip

Nascosta a metà di una piccola via privata, in fondo a un vialetto che si insinua tra due condomini, l’enoteca WineTip è un punto di riferimento appassionati e cultori con le sue 3.000 etichette e oltre 80.000 bottiglie. Il locale si sviluppa su due livelli, in cui organizzano anche eventi a tema, degustazioni, corsi e persino feste di compleanno in un clima amichevole e familiare. Si tratta, in pratica, di “un’enologica estensione del vostro salotto”.

winetip

Indirizzo: via Morbelli, 7 – Milano
Orari: 09:00/19:00 in assenza di eventi
(chiuso sabato, domenica e lunedì)
Telefono: 02.43912208
[Sito Web]

La Cantina di Franco

La Cantina di Franco è un locale con piccola cucina dove è sempre possibile trovare piatti caldi e freddi da abbinare a una grande scelta di vini principalmente italiani. Tanto per le etichette, quanto per il cibo, possiamo apprezzare una vasta selezione di piccoli produttori e artigiani che il proprietario, Franco Caprino, è solito andare a conoscere personalmente. Una bella idea anche in prospettiva del periodo estivo, con la possibilità di degustare buon vino nel dehors proprio davanti al locale. La Cantina di Franco fa parte di #WineMi, il progetto che riunisce 5 realtà storiche meneghine per creare eventi dedicati agli appassionati del vino.

la-cantina-di-franco

Indirizzo: via Raffaello Sanzio, 16 – Milano
Orari: 10:00/00:00
Telefono: 02.56568678
[Sito Web/Facebook]

El Buscia

El Buscia” deriva dal milanese “el vin che el buscia”, il vino che ha le bolle. Il locale è infatti dedicato esclusivamente a champagne e spumanti provenienti da piccoli produttori italiani, vigneron francesi e non solo. Una vasta selezione frutto della ricerca dei proprietari del locale che puntano a offrire ai propri clienti esperienze sempre nuove e differenti da quelle più usuali.

el-buscia

Indirizzo: via Raffaello Sanzio, 4 – Milano
Orari: 11:00-14:00/16:30-22:00
Telefono: 02.36534945
[Sito Web/Facebook]

A&Co

In questo piccolo locale che si affaccia su piazza Pagano, possiamo trovare vini di grande livello sapientemente selezionati da Jean Marc e Angelo, i due titolari. Ogni due settimane, al giovedì sera, vengono organizzate degustazioni gratuite dedicate ogni volta a un singolo produttore. Oltre alle consuete serate, l’A&Co organizza anche corsi di enologia aperti a tutti, con lezioni pensate appositamente anche per i giovani dai 18 ai 25 anni.

a&co

Indirizzo: via Piero Capponi, 5 – Milano
Orari: 10:30-13:30/15:30-20:00
(chiuso domenica)
Telefono: 02.92869500
[Sito Web/Facebook]

I Segreti di Bacco

In una traversa di corso Vercelli, nella piccola enoteca I Segreti di Bacco sono presenti le etichette dei più importanti produttori italiani e internazionali ma anche tante chicche meno conosciute. Come scoprirle? Lasciatevi accompagnare dall’entusiasta Roberto, che vi guiderà tra le migliori scelte offerte dal locale abbinate a un assaggio di caviale e altre prelibatezze.

i-segreti-di-bacco

Indirizzo: via Domenico Cimarosa, 9 – Milano
Orari: 09:30-13:30/15:30-19:30
(chiuso domenica e lunedì)
Telefono: 02.48020479
[Sito Web/Facebook]

Vitium: Il nuovo servizio di wine-delivery

vitium

“Grande è la fortuna di colui che possiede una buona bottiglia, un buon libro, un buon amico” – diceva Molière. E queste stesse parole le ritroviamo sul sito di Vitium, il nuovo servizio di wine-delivery che, se non può aiutarvi a scegliere amici e letture, certamente può fare al caso vostro se siete in cerca di un buon vino da farvi recapitare direttamente a casa.

Provate l’esperienza unica di ricevere una confezione di vino italiano di piccoli produttori direttamente a domicilio. Un’ottima occasione per degustare vini mai assaggiati e abbinarli alle ricette consigliate.

Noi lo abbiamo voluto testare in anteprima e vi raccontiamo com’è andata…

Non il solito vino

Subito una premessa: Vitium non è un servizio di wine-delivery come tanti altri. Il motivo? Il vino stesso, proveniente da piccoli produttori vitivinicoli italiani, con cui Vitium cura personalmente i rapporti per poi selezionarne i vini migliori da distribuire.

vitium
www.vitium.it

[Pagina Facebook]

La mission di Vitium è proprio questa: farci esplorare terre sconosciute attraverso i vini prodotti da cantine meno note, con bottiglie spesso introvabili sia in rete sia nella grande distribuzione.

La nostra esperienza

Abbiamo voluto provare Vitium di persona e dobbiamo dire che il servizio non ci ha affatto deluso.

Abbiamo ricevuto la nostra confezione direttamente a casa. La scatola, così come il sistema di imballaggio al suo interno, è interamente in cartone riciclabile e molto semplice da aprire. Le due bottiglie, recapitate in perfetto stato, erano un Refosco dal peduncolo rosso e uno spumante Ferbint della cantina Accordini che, con i suoi 25 ettari di vigneto nella vallata di Fumane in Friuli-Venezia Giulia, è la cantina più alta della Valpolicella classica.

vitium

Un’idea che apprezziamo molto è quella di esporre un Qr Code sul collo di ciascuna bottiglia: basta scannerizzarlo con il proprio smartphone per essere reindirizzati al sito di Vitium e scoprire tutte le informazioni sull’azienda, dal territorio in cui si trova ai dettagli della produzione vitivinicola.

Non solo: Vitium offre anche alcune indicazioni sull’analisi organolettica del vino, che possono aiutare ad apprezzare e a comprendere meglio il vino scelto, oltre ad alcuni consigli sui piatti da abbinare.

Non solo dunque apprezziamo il servizio di Vitium, efficiente e utile a livello informativo, ma abbiamo anche avuto la possibilità di conoscere più da vicino una piccola cantina a conduzione familiare che produce vini di alta qualità, che grazie a Vitium abbiamo potuto scoprire e degustare comodamente da casa.

I prezzi? Ce ne sono per tutte le tasche e variano a seconda del vino e dell’occasione d’uso, e tendenzialmente sono compresi tra 34,90€ e 69,90€ (servizio in abbonamento).
Non vi resta che provarlo anche voi!

5 locali dove portare l’amante a Milano

coppia-cena-champagne

Se siete tra quelli che hanno una doppia vita o non volete farvi vedere in giro con una determinata persona, ecco i 5 locali davvero molto discreti e molto suggestivi dove poter portare l’amante!

Contraste

Per conquistarla (o conquistarlo) al primo colpo non c’è scelta migliore del Contraste, locale di design in zona Navigli che si trova all’interno di un bellissimo cortile con tavoli all’aperto per l’estate, da cui si accede a un’antica villa protetta dai rumori della città. Qui il giovane chef stellato Matias Perdomo delizierà i vostri palati con piatti surreali che vogliono stupire e divertire, proprio come voi con la vostra dolce metà. Attenzione però: il nome del locale rievoca l’effettivo contrasto tra innovazione e tradizione da cui nascono i piatti del menu, ma ricordatevi di lasciare i conflitti sulla tavola e siate benevoli con il vostro partner!

contraste

Indirizzo: via Meda, 2 – 20136 Milano
Orari: 19:00/23:00 (chiuso domenica)
Telefono: 0249536597
[Sito Web/Facebook]

 

Ceresio 7

Quando la serata si riscalda e l’atmosfera diventa piccante, non c’è miglior soluzione di una serata romantica all’aria aperta o di una cena a bordo piscina al Ceresio 7. In zona Monumentale, il locale si trova sul tetto della vecchia sede dell’Enel di via Ceresio e permette di godere di una vista mozzafiato sullo skyline di Milano. L’ambiente è elegante, moderno e con tavoli disposti in modo tale da permettere una certa privacy per le coppiette di “innamorati”.

ceresio-7

Indirizzo: via Ceresio, 7 – 20154 Milano
Orari: 12:30/01:00
Telefono: 0231039221
[Sito Web/Facebook]

 

Amici del Liberty

Se la relazione con l’amante è ormai stabile, vi consigliamo di osare con l’audace menu dell’Amici del Liberty, locale partenopeo dai piatti casalinghi e semplici ma con nomi… piuttosto curiosi. Qui gli antipasti si chiamano “Primi morsi per sollecitare i sensi”, i primi piatti sono “Giochi amorosi, foglia dopo foglia, un bacio dopo l’altro” e i secondi sono “Cibi che trasformano un compagno noioso in un compagno focoso”. Insomma, cibi che fanno al caso vostro!

amici-del-liberty

Indirizzo: via Savona, 20 – 20144 Milano
Orari: 12:30-14.30/19:30/23:30 (chiuso domenica)
Telefono: 028394302
[Sito Web/Facebook]

 

Joia

Sorpresa! Pensavate di conoscere quasi tutto del vostro partner occasionale e scoprite solo ora che è vegetariano/a! Com’è possibile?! Nessuna paura, anche per chi non mangia carne è possibile vivere esperienze culinarie eccellenti, soprattutto a Milano. Il Joia è stato il primo ristorante vegetariano stellato d’Europa e i piatti dello chef Pietro Leemann possono estasiare anche i più scettici.

joia

Indirizzo: via Panfilo Castaldi, 18 – 20124 Milano
Orari: 12:00-14.30/19:30/23:00 (chiuso domenica)
Telefono: 0229522124
[Sito Web/Facebook]

 

Erba Brusca

L’Erba Brusca è il locale perfetto per una serata diversa dal solito, al confine tra campagna e città in un contesto rurale e molto romantico. Un’occasione unica per cenare in veranda degustando un buon vino e le verdure dell’orto. E se vorrete avventurarvi in una fuga d’amore nella campagna milanese, potrete salire in sella alle biciclette messe a disposizione dal locale per un bel giro nel verde dei campi circostanti.

ebra-brusca

Indirizzo: Alzaia Naviglio Pavese, 286 – 20142 Milano
Orari: 12:30-14.30/20:00/23:00 (chiuso lunedì e martedì)
Telefono: 0287380711
[Sito Web/Facebook]

 

Insomma, avrete capito che in questi locali si mangia bene e si può avere la giusta intimità e riservatezza… Ma sappiate che le storie d’amore segrete, purtroppo, hanno davvero vita breve! A voi la scelta!

Alto Adige: piccolo territorio, grandi vini

vino-bianco-sudtirol
Con i suoi 5.400 ettari di terreno coltivato a vite, l’Alto Adige è la zona vinicola più piccola d’Italia. Un territorio tanto ristretto quanto eterogeneo, che grazie però a condizioni climatiche ideali è in grado di offrire alcuni dei migliori vini del nostro Paese. Il 98% della superficie coltivata è soggetta al disciplinare DOC, che certifica la zona di origine del vino: è la percentuale più alta in Italia.
vini-alto-adige
Una qualità che ha radice storiche profonde, fra le più antiche di tutta Europa, che risalgono ai tempi dell’impero romano e hanno conosciuto una nuova fioritura nel periodo dell’impero asburgico nel diciannovesimo secolo e negli ultimi trent’anni, tanto da riscuotere oggi un grande successo sia a livello italiano che internazionale.

Alto Adige: soprattutto vini bianchi

I vigneti altoatesini si estendono a quote tra i 200 e i 1.000 metri sul livello del mare e per circa il 60% della produzione si tratta di vini bianchi, una tendenza peraltro in aumento. Una vocazione che accomuna l’Alto Adige al vicino Trentino e che contribuisce al successo dei suoi vini come il Pinot bianco, lo Chardonnay, il Gewürtztraminer, il Müller-Thurgau e il Sauvignon, solo per citarne alcuni.

Quest’estate siamo stati a Calici di Stelle a Bolzano ed è stato proprio un Sauvignon, tra i tanti, a conquistare il nostro cuore: un Sauvignon Obermoser del 2017 che, nella sua giovinezza, si presenta con un intenso colore giallo paglierino e aromi erbacei e vegetali e sinuose note fruttate.
vini-alto-adige


Cantina Obermoser
Indirizzo: Untermagdalena, 35 – 39100 (BZ)
Telefono: 0471973549
[Sito Web]

Alto Adige: anche i vini rossi

La serata bolzanina è stata lunga e non si è fermata all’assaggio dei pur numerosi e inebrianti vini bianchi locali. L’Alto Adige offre infatti alcuni dei più importanti vini rossi d’Italia: basti pensare ai due vitigni autoctoni Schiava e Lagrein, che ora stanno vivendo un momento di meritato splendore e ai quali anche noi accordiamo la nostra preferenza. Corposo, fruttato, armonico, nessun vino (potete scommetterci) saprà colpirvi sin dalla prima occhiata come il Lagrein: un rosso tanto scuro e intenso da sembrare inchiostro, tanto sontuoso e strutturato al palato da costringervi a prenotare le vostre prossime vacanze in Alto Adige. Come è successo anche a noi.
vini-alto-adige

– Volete saperne di più? Seguiteci su 
FACEBOOK –