Save the date: Vinum Alba is back!

vinum-alba-2018

Torna finalmente la primavera, le giornate si allungano, torna il sole caldo e torna anche l’attesissimo Vinum Alba. L’evento si terrà ad Alba (Cn), il 21/22- 25- 28/29/30 Aprile e il 1° Maggio 2018. Questa sarà la 42esima edizione della fiera nazionale Vinum a cui ogni anno partecipa un grande numero di cantine di diverse zone del Piemonte tra cui le Langhe, il Roero, il Monferrato e tante altre.

COS’È VINUM?

Vinum è come una grande enoteca a cielo aperto che fa incontrare gli intenditori di vino e tutti quelli che desiderano esplorare, anche per la prima volta, questo affascinante mondo. Diverse piazze e vie della bellissima città di Alba saranno ricolme di stand dove potrete incontrare, oltre alla molteplice varietà di vini quali: Barbaresco DOCG, Barbera d’Alba DOC, Barolo DOCG… anche un equipe di sommelier dietro ad ogni banco disponibilissimi a spiegare, chiarire e consigliare. Ma tutto questo è solo un piccolo assaggio di tutto ciò che potrete trovare a Vinum.

COME PARTECIPARE

Per poter usufruire delle degustazioni è necessario acquistare un carnet, a seconda delle proprie preferenze è possibile scegliere tra queste tipologie offerte:

  • CARNET DEGUSTAZIONI COMPLETO (acquistabile online con sconto oppure alle casse), costituito dal calice, taschina porta calice e 16 degustazioni guidate.
  • COUPON 4 DEGUSTAZIONI (acquistabile alle casse) composto dal calice, taschina porta calice e 4 degustazioni libere.
  • COUPON SECONDA DEGUSTAZIONE formato da 5 degustazioni libere, acquistabile alle casse solo dopo aver usufruito o del coupon 4 degustazioni o del carnet completo.

VINUM IN CANTINA

Oltre al vino c’è di più, questa manifestazione offre la possibilità, su prenotazione, di poter visitare tante delle prestigiose cantine della zona. Una food&wine experience spettacolare, dove al termine del tour un grande chef preparerà un aperitivo abbinato ad un vino proposto dall’azienda vinicola ospitante.

NON SOLO VINO

E se volete fare una piccola pausa dai calici, presso il Palazzo Mostre e Congressi avrete la possibilità di assaporare diversi formaggi DOP come la robiola di Roccaverano o il famoso Murazzano.

STREET FOOD IN LANGA

Naturalmente tra un sorso e l’altro vi consiglio di assaggiare le prelibatezze tipiche della tradizione piemontese grazie allo Street Food ëd Langa.

Uovo o tomino con tartufo nero, fritto misto alla piemontese, polpettine di langa queste sono solo alcune delle tantissime golosità che potrete trovare nei diversi stand culinari.

In queste poche righe ho cercato di raccontarvi quanto di più bello questa terra possa offrire. Le mie parole non bastano per descrivere questo evento saranno i vostri occhi ma sopratutto le vostre papille a dirvi quanto è emozionante, divertente e sopratutto gustoso. Ci vediamo li?

 

 

 

 

5 borghi da visitare nelle Langhe

borghi-langhe-piemonte

Oggi vi porteremo in luoghi dove l’artista non è l’uomo ma la natura, dove la vita è scandita dai ritmi delle stagioni e della terra, dove con poco è possibile disintossicarsi dallo stress quotidiano. Vi faremo conoscere (un po’ meglio) le Langhe, un meraviglioso territorio del cuneese dove si trovano davvero tante ricchezze: vino, nocciole e piccoli borghi caratteristici, assolutamente da visitare. In particolare parleremo di cinque dei tanti paesi langaroli che annotano almeno un valido motivo per cui visitarli. Ecco a voi: La Morra, Barolo, Alba, Monforte d’Alba e ultimo, ma non ultimo, Murazzano.


LA MORRA (CN)

Si parla di una delle borgate langarole più belle in assoluto, meno conosciuta dal punto di vista turistico di Barolo, ma non per questo meno attraente. La posizione più elevata di La Morra le permette una visione panoramica sulle Langhe assolutamente mozzafiato, inerpicandosi per le strette stradine del paese si giunge al punto più alto, il Belvedere da dove godere di questo spettacolo.

Ma non basta, offre ai suoi turisti dell’altro: è interessante la Cantina Comunale, che sembra quasi un museo che testimonia il lavoro appassionato dei viticoltori e di tutto l’indotto eno-gastronomico.

Poco fuori dal centro del paese è d’obbligo una visita alla Cappella del Barolo, ridipinta negli interni e negli esterni.

I suoi colori esagerati sono in perfetta sintonia con le tonalità delle colline verdissime che la circondano.


BAROLO (CN)

borghi-italiani-piemonte

Ci troviamo esattamente nella collina di fronte, a pochi minuti di macchina, Barolo non ha bisogno di presentazioni, il suo nome è testimone nel mondo della qualità italiana. Il paese è piccolo e caratteristico, ma non si può nascondere che la vera attrattiva del posto è il vino. Bottiglie vecchie, nuove, preziose, d’annata occhieggiano dalla vetrine delle numerose cantine: una vera calamita per tutti gli amanti del buon vino. Un’altra attrattiva di Barolo è senza dubbio il Collisioni festival , evento culturale che ha richiamato alcuni tra i migliori artisti al mondo, tra cui Sting, Mark Knopfler, i Depeche Mode e tanti altri.


ALBA (CN)

Scendiamo a valle e incontriamo l’elegantissima Alba. Un posto dove la Langa si incontra con la città creando una magica commistione. Le vie della città, i suoi negozi, i palazzi, le chiese…tutto è da vedere. Ma Alba offre molto di più: a ottobre attira numerosissimi turisti per la sua famosa Fiera del Tartufo e ad aprile ospita ogni anno Vinum Alba una manifestazione eno-gastronomica in cui si può degustare diverse varietà di vino e saziarsi con i cibi locali cucinati sul momento.

Non si può non nominare il paradiso dei buongustai, il posto dove almeno una volta nella vita chi ama la buona cucina deve visitare:il ristorante dello Chef Crippa in piazza Risorgimento, un’esperienza mistica.


MONFORTE D’ALBA (CN)

Ed eccoci arrivati a questo piccolo paese la cui principale attrattiva è il ben conservato Auditorium Horszowski.

Il quale è sede di concerti di musica jazz, di spettacoli teatrali e di proiezioni di film nel periodo estivo.

Se siete affamati uno dei miei posti preferiti dove rifocillarsi è l’Osteria dei Catari, offre cucina tipica piemontese in bellissime sale rustico-chic.


MURAZZANO (CN)

Pur non avendo particolari monumenti da visitare, Murazzano è un paese pieno di storia legata alla seconda guerra mondiale e ai racconti dello scrittore Beppe Fenoglio, ma il mio interesse sul paese è legato anche alla tradizione enogastronomica: a Murazzano e alla trattoria “da Lele” sono legati i più piacevoli ricordi della mia infanzia. Se chiudo gli occhi ricordo ancora le domeniche con la mia famiglia a mangiare le cose squisite di questa trattoria, i suoi sapori semplici e genuini, l’accoglienza familiare e l’attaccamento alla tradizione.

 

Ma tutto questo è solo un assaggio, seguiteci su FACEBOOK!