5 considerazioni da fare prima di acquistare il vino al supermercato

Partiamo dal presupposto che (forse) il vino non andrebbe mai acquistato al supermercato poiché la scelta sugli scaffali è ampia e dispersiva ma decisamente caratterizzata da vini industriali che puntano al prezzo basso e al packaging accattivante. Ma, per ovvie ragioni, vi sarà capitato e vi capiterà ancora di dover comprare una bottiglia di vino all’ultimo momento per correre poi a una cena o da qualche altra parte! Ecco allora 5 cose da tenere in considerazione per non sbagliare la scelta…

vino-al-supermercato

Il supermercato

Recarsi in un supermercato con un buon assortimento di vini è essenziale. Non precludetevi la possibilità di poter comparare le bottiglie e i rispettivi prezzi: una buona organizzazione degli scaffali e la presenza di personale dedicato al reparto faranno poi la vera differenza.

Il vostro budget

Quanto volete spendere? La risposta a questa domanda vi permetterà di capire sin da subito su quali vini puntare e quali, invece, lasciar perdere! Mi raccomando, non fatevi prendere dalla foga di volere impressionare a tutti costi, spendendo esageratamente.

L’etichetta e le denominazioni del vino

Dell’importanza dell’etichetta per un vino ne abbiamo già parlato qui… Si sa, spesso siamo portati a scegliere la bottiglia più bella, tralasciando tutto il resto. Le denominazioni, ad esempio, che possono indicarci la provenienza e la qualità di un vino. Fate affidamento sulle D.O.C.G. e sulle D.O.C., e scartate le bottiglie totalmente anonime. Insomma, leggete le etichette… Senza fretta!

La tipologia di vino

Che vino vi piace? Con cosa lo abbinerete? Il nostro consiglio è quello di seguire i vostri gusti personali e, magari, di lasciarvi ispirare da quello che trovate al supermercato. Non abbiate paura di sperimentare e puntate su un vino giovane che, di sicuro, non ha sostato troppo sugli scaffali e non necessita di lunghe decantazioni al momento dell’apertura.

Il prezzo della bottiglia

Attenzione al prezzo del vino! Considerate, in primis, che il prezzo di acquisto equivale almeno a  2-3 volte i costi di produzione: un vino a pochi euro difficilmente potrà essere un buon vino! Diffidate poi da sconti e promozioni… Ma sappiate, però, che esistono tante altre variabili che determinano il prezzo finale di una bottiglia (materiali, tappi, etichette, costi di logistica e magazzino…) e quindi non siate troppo categorici e considerate anche ogni vino nasconde dietro il duro lavoro di un anno che si conclude con l’imbottigliamento e la vendita.

– Volete saperne di più? Siamo anche su FACEBOOK –

CLAUDIO LIMINA
claudio.limina@gmail.com

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat. Duis aute irure dolor in reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla pariatur. Excepteur sint occaecat cupidatat non proident, sunt in culpa qui officia deserunt mollit anim id est laborum.