UN’OTTIMA ANNATA| UN FILM DIVINO E… DI VINO!

Un’Ottima Annata è un film del 2006 diretto da Ridley Scott con protagonisti Russel Crowe e Marion Cotillard. Prende spunto dal romanzo del 2004 A Good Year di Peter Mayle. Una narrazione ricca di metafore. Piacevolmente frizzante e dal sapore inebriante…dal colore e profumo particolari, proprio come un vino di “ottima annata”.

un-ottima-annata-evidenza

UN’OTTIMA ANNATA| I LUOGHI: LA PROVENZA

Il film inizia a Londra – città in cui Max Skinner – interpretato da Russel Crowe – occupa una posizione di rilievo come broker – ma la narrazione è ambientata in Provenza.  Lo zio Henry  – Albert Finney – da cui ha trascorso diverso tempo durante la sua infanzia – viene a mancare e lo nomina unico erede della tenuta Chateau La Siroque.
Il primo incontro – o meglio scontro  determinante- del cinico Max è quello con l’affascinante Fanny Chenal – Marion Cotillard – proprietaria di un piccolo bistrot a Bonnieux ..

UN’OTTIMA ANNATA| IL SET: CHATEAU LA CANORGUE

Siamo nel sud-est della Francia.  Chateau La Canorgue è la location in cui è stato girato il film ed è una proprietà privata in cui vengono prodotti vini rossi, bianchi e rosè – oggi anche seguendo il metodo biologico. Una tradizione che si tramanda da 200 anni, di generazione in generazione.

UN’OTTIMA ANNATA| IL VINO: LE COIN PERDU

Chateau La Siroque nasconde anche un “segreto” legato a un particolare vino: Le Coin Perdu che realmente esiste ed è ottenuto con uvaggi 70% di Syrah, 10% di Grenache e 20% di Carignan. Prodotto da Chateau La Canorgue, si può acquistare ovviamente in loco. Per i soli residenti in Francia è possibile ordinarlo attraverso il sito ma – a volte – è anche possibile trovarlo in vendita presso qualche enoteca italiana ben rifornita di prodotti francesi…

A Milano confesso di non averlo ancora incontrato, anzi vi inviterei a segnalarlo se a voi è capitato. Si può sempre puntare su un buon calice di Syrah puro della Valle del Rodano da sorseggiare – ad esempio –  in zona Brera. Una zona che – per il suo stile bohémien – ricorda effettivamente un “quartiere francese”.
N’Ombra de Vin è una delle enoteche milanesi dove è possibile trovarlo.

Alla vostra!

Comprare vino francese online

Quando si parla di eccellenza non si può fare a meno di pensare alla Francia. I vini francesi sono un prodotto di gran pregio e sono diffusi e conosciuti davvero in tutto il mondo. Alcuni di questi, provengono da chateau talmente prestigiosi che determinate bottiglie, all’asta, possono addirittura raggiungere e superare il milione di dollari.

Ma dove acquistare il vino francese? La risposta è davvero semplice: recatevi direttamente in Francia o affidatevi a qualche enoteca online specializzata! Il vino francese è una passione viscerale, un insieme di stimoli sensoriali e di preziose emozioni che vanno condivise… E allora, per non sbagliare, scegliete VINATIS.

Vinatis: vini francesi e champagne online

Negli ultimi anni le vendite di vino online sono decisamente aumentate… Per emergere tra la massa e farsi notare, è necessario puntare su una distribuzione di qualità, sulla professionalità e sull’assoluto rispetto del cliente. Questi valori sono proprio i punti di forza di Vinatis, che partecipa alla distribuzione del domaine Combier da oltre 5 anni, in modo esemplare.

vino-francese-online

L’ascolto dei clienti sta alla base di tutto, così come una politica di prezzi etica, che non mira al ribasso, ma piuttosto a stabilire vere e proprie partnership. Il coinvolgimento, il lavoro di squadra, la creatività e il divertimento fanno poi tutto il resto!

Come scegliere il vino francese?

Su Vinatis potrete davvero sbizzarrirvi e trovare il vino giusto per voi! Infatti, sul sito è possibile scegliere in base alla tipologia, al prezzo, alla regione di provenienza oppure a seconda del vitigno o addirittura dell’annata di produzione. Insomma, lasciatevi ispirare e non abbiate fretta!

Informarsi prima è sempre una buona cosa, ma non siate schiavi delle recensioni altrui e concentratevi, piuttosto, sulle vostre esigenze e su ciò che un vino riesce a trasmettervi. Infine, puntate su una bottiglia di qualità e leggete attentamente le caratteristiche del vino…

Il nostro consiglio: Les Darons by Jeff Carrel (2015)

Direttamente dai vigneti della Linguadoca, regione che si estende dalle foci del Rodano fino al confine meridionale con la Spagna, proviene questo vino davvero interessante e composto da uve Grenache (60%), Carignan (25%) e Syrah (15%).

bottiglia-vino-francese

Un vino che ci ha davvero tolto il fiato – Les Darons (letteralmente ” i Padri”) è un vino affascinante, equilibrato e piuttosto robusto con i suoi 13,5% vol. Sfumature leggermente tostate (nonostante l’invecchiamento in barrique) regalano una generosità particolarmente apprezzabile. Un vino sicuro di sé, pensato per coloro che sanno apprezzare le cose belle della vita!

Ideale per una serata tra amici, provatelo con la selvaggina e i formaggi particolarmente grassi… Non vi deluderà!

– Volete saperne di più? Ci trovate anche su FACEBOOK –